Società Cooperativa Sociale Mondi Aperti Onlus
Servizi Educativi Servizi Educativi Scuola
21 October 2014
Scuola
21 October 2014
Perché la lingua come strumento?
L’obiettivo principale perseguito per la lingua straniera è l’acquisizione di una competenza comunicativa che fornisca, fin dall’inizio, all’individuo neo-arrivato gli strumenti linguistici da una parte e le conoscenze socio-culturali dall’altra per utilizzare la lingua come mezzo di comunicazione.
Oltre a favorire un apprendimento contestualizzato della lingua, altri obiettivi sono la graduale integrazione in un nuovo territorio e la valorizzazione del background culturale  per limitare la sensazione di spaesamento ed il conseguente crollo di autostima.
In merito agli obiettivi comunicativi e le competenze si rimanda al Quadro Comune Europeo di Riferimento(QCER)
 
Perché le attività ludico-laboratoriali come strumento?
Il gioco è sinonimo di spontaneità, entusiasmo, regno della libertà e dell’autonomia. Per il bambino è un esperienza totale, che coinvolge la sua unità bio-psichica  e spirituale. Il gioco è infatti il linguaggio con cui il bambino esprime se stesso, e anche un mezzo con cui può comunicare. Integrando in una sintesi organica teorie e contributi osservativi, è possibile ricostruire un quadro delle condotte ludiche lungo l’arco dell’età evolutiva.
Attraverso il gioco, infatti, il bambino comincia a comprendere come funzionano le cose: che cosa si può o non si può fare con determinati oggetti, si rende conto dell’esistenza di leggi del caso e della probabilità e di regole di comportamento che vanno rispettate.

L’esperienza del gioco insegna al bambino ad essere perseverante e ad avere fiducia nelle proprie capacità, è un processo attraverso il quale diventa consapevole del proprio mondo interiore e di quello esteriore incominciando ad accettare le legittime esigenze di queste due realtà.
Le attività ludiche a cui i bambini si dedicano si modificano via via, di pari passo al loro sviluppo intellettivo e psicologico, ma rimangono un aspetto fondamentale della vita di ogni individuo, in tutte le fasce d’età. Nel gioco il bambino sviluppa le proprie potenzialità intellettive, affettive e relazionali: nell’attività ludica  impara ad essere creativo, sperimenta le sue capacità cognitive, scopre se stesso, entra in relazione con i suoi coetanei e sviluppa quindi l’intera personalità.